San Valentino e serata eccitante

PRIMA PARTE: il mattino. Buongiorno a tutti !
Buon San Valentino a TUTTI voi! E soprattutto a chi è sola come me, costretta ad andare al cinema con un'amica a vedere un film francese che qui sta avendo molto successo! 🙁 Forse faremo poi un giro in città a bere qualcosa in qualche locale con musica jazz)Anche Google ci mette sul logo un ricordino dell'odiato San Valentino! Che barba!
Abbiamo tentato di organizzare anche una cena ma TUTTI i locali sono dannatamente prenotati da coppiette! Come li invidio!!!! LOL
La casa è un disastro, devo correre ai ripari: pulizie generali e alle 12 traduzioni in italiano dal francese per una società legale!!!Bacio!!!
Jenny

Seconda Parte: la Serata e l'Eccitazione.
Ciao!! Sono le 5 del mattino e San Valentino è scivolato via con sorprese inaspettate!
Ieri sera io e Sophie, la mia amica francese, abbiamo deciso di evitare cinema e passare direttamente ad aperitivo in un locale grazioso della città!Ci siamo subito accorte di quante persone fossero single e avessero scelto quella serata per uscire con amici invece di passarla da soli nella tristezza di una festività non invidiata e trascorsa nel peggiore dei modi!
E' bastato sedersi al tavolo e ordinare 2 kir per cominciare a essere il bersaglio visivo del tavolo accanto con 3 ragazzi più grandi di noi (ndr 24 anni io e 25 Sophie)!
Dopo le prime battute sulla festività e commenti carini nei nostri confronti, abbiamo accettato di bere un altro aperitivo con loro e di recarci in qualche ristorantino (prenotazioni permettendo) in cui continuare la serata!
Uno di questi, Enrique, conosceva un amico cameriere in una pizzeria all'altro capo della città e cosi', dopo una breve telefonata, ci aveva assicurato un tavolo per 5 per le 22.
E' inutile dire che le pizze francesi sono ben lontane dallo standard italiano, soprattutto se si considera che l'emmenthal la fa da padrone al posto della mozzarella!
I 3 ragazzi erano brillanti ed io e Sophie, dopo un breve discorso in auto, avevamo optato per due persone differenti a cui prestare maggiori "attenzioni" durante la serata. Io preferivo di più Thomas, un ragazzone che giocava a rugby (qui è quasi sport nazionale), mentre Sophie preferiva Enrique, ragazzo alto e magro ma con personalità da vendere. Entrambi erano più grandi di qualche anno.
Durante la cena ho cominciato a civettare con lui mandandogli segnali non troppo nascosti che venivano colti immediatamente da grandi sorrisi e battutine.
Dopo mezzanotte siamo usciti dalla pizzeria e siamo andati in locale del centro in cui passavano musica di dj francesi come David Guetta e Bob Sinclair.
L'oscurità, l'alcool e la musica assordante ci hanno permesso di ballare avvicinando i nostri corpi il più possibile…le sue mani sfioravano brevemente i miei fianchi e le mie mani e lo sguardo tentava di avvinarle ancora di più…ad un certo punto ci siamo baciati sulla pista e abbiamo continuato sulle poltrone con ampie effusioni!  immagine
Immaginate pero' la mia difficoltà a tenerlo a bada con il completino nero con la mini gonna ed un seno prosperoso che vedete nella foto del mio profilo! immagine
Sophie, di lato, rideva quando voltavo lo sguardo verso di lei, altrettanto occupata con Enrique.
Il terzo ragazzo sembrava chiaramente sparito visto lo sviluppo della situazione!
Thomas mi ha portata a casa sua proponendomi di dormire da lui.
La sua casa è un bilocale moderno ma disordinato, proprio come qualsiasi appartamento maschile!immagine
Non ha fatto in tempo a chiudere la porta che avevo le sue mani sui miei seni e la sua bocca socchiusa sul mio collo.
L'eccitazione, il senso di abbandono totale e la perdita di autocontrollo gli hanno permesso di sollevarmi e portarmi sul divano tra i mille abiti sparsi come cuscini…mi ha sollevato la gonna e tolto il reggiseno con difficoltà (come quasi tutte le volte con tutti gli uominiimmagine).. l'alcool continuava a fare il suo effetto perchè i movimenti erano eccitanti ma ovattati…mi leccava tra le cosce, poi i seni , poi il corpo…l'eccitazione era forte e volevo che quel gioco durasse ancora ma, la sua mole poderosa e i suoi gesti un pò troppo maschili e brutali, sembravano non cogliere quel mio desiderio penetrandomi con forza e avidità…la sensazione era sì intensa ma purtroppo troppo breve da garantirmi un'eccitazione prolungata ed un orgasmo liberatorio.
Dopo una doccia, mentre lui dormiva, sono uscita di casa lasciandogli il mio numero sul post-it appiccicato sulla porta d'ingresso.
Il taxi mi ha riportata a casa nel mio letto facendo scivolare San Valentino anche quest'anno.
Notte
Bacio,
Jenny

San Valentino e serata eccitanteultima modifica: 2007-02-21T15:25:46+01:00da jennyferxxx
Reposta per primo quest’articolo

3 pensieri su “San Valentino e serata eccitante

Lascia un commento